Alcuni anni fa , sentii il desiderio di approfondire le radici della religione Cattolica che mi avevano trasmesso i miei nonni .

Avevo in passato già letto molte cose sul rapporto tra Ebraismo e Cristianesimo , ma non ero soddisfatto dal taglio storico o filosofico di quei libri : sentivo una impellente esigenza di un confronto diretto con le fonti letterarie dei libri sacri della religione di Gesù.

Iniziai perciò a studiare l’ Ebraico da autodidatta e , dopo alcuni mesi di proficuo studio , mi misi finalmente a cercare i primi testi in lingua originale su cui poter iniziare a fare esperienza di lettura della Bibbia in Ebraico.

bereshit 2

I libri che trovavo nelle varie librerie online però mi trasmettevano una sensazione di estrema freddezza . La maggior parte di essi si limitava a una trascrizione del testo originale Ebraico , e una minoranza offriva anche delle note integrative o presentava una impostazione interlineare.

Tuttavia , trovavo l’ opzione interlineare , sì di fondamentale appoggio per l’ apprendimento , ma ancora limitata rispetto ai miei desideri : ero in cerca di qualcosa infatti che non solo offrisse un semplice accesso alla versione in lingua originale del testo Biblico , ma che gettasse un vero e proprio ponte culturale tra la mia mentalità di Cattolico moderno e quelle sequenze di caratteri quadrati .

La folgorazione sulla via di Damasco arrivò sul sito della Hoepli , leggendo una scheda di approfondimento di un libro delle Edizioni Mamash . Incuriosito dall’ abbondanza di informazioni e anche dal prezzo del testo , notevolmente al di sopra della media dei concorrenti , aprii il sito dell’ Editore e … non ricordo bene quanti soldi vi lasciai conquistato dall’ entusiasmo , ma non furono pochi .

Dopo qualche giorno mi arrivò in ufficio un pacco contenente quello che già a prima vista era una meraviglia per gli occhi , ma che sarebbe diventato poi una ancora maggiore estasi per la mente e il cuore.

bereshit 1

Per un lettore Italiano non Ebreo , prendere in mano un libro come il Bereshit, Ed. Mamash , è davvero un’ esperienza ricca di sorprese.

Innanzitutto il libro , fedele alle origini linguistiche , si apre da destra a sinistra .La prima cosa che colpisce il lettore non Ebreo sono le dediche iniziali , cosa a cui un lettore Italiano non è affatto abituato, anche perché alcune di esse sono dei veri e propri necrologi di defunti i cui familiari hanno contribuito al finanziamento della pubblicazione.

Si rimane subito affascinati dallo sforzo dimostrato dall’ editore di voler compenetrare le due lingue , Ebraico e Italiano , in modo da poter prendere con mano il lettore non di madrelingua e immergerlo nelle peculiarità proprie del testo Ebraico.

Certo , va subito specificato che il lettore deve mettere parecchio impegno da parte propria , perché senza una conoscenza almeno propedeutica della lingua Ebraica , la vera bellezza di questo libro rimane inaccessibile.

Definire ambiziosa l’ opera è poco , sarebbe più giusto usare l’ aggettivo che a ragione si auto-attribuisce, e cioè : unica .

La prima qualità del libro che colpisce è la grafica , curata in un modo che definire maniacale è riduttivo. Davvero un immenso sforzo di attenzioni e coccole visive rivolte al lettore , coronato da un tripudio di finezze da intenditori.

Dopo essere rimasti meravigliati dalla cura che l’ editore ha profuso nella presentazione del testo , il libro avvolge il lettore con una impaginazione chiara e fruibile , che predispone ottimamente all’ impegno nello studio.

La pagina è tagliata in tre sezioni orizzontali.

La sezione in alto presenta una bella impaginazione interlineare con testo Italiano a sinistra e originale Ebraico a destra. I caratteri Ebraici hanno una bella dimensione che garantisce un’ ottima leggibilità permettendo al lettore di riconoscere agevolmente anche le annotazioni diacritiche senza spaccarsi gli occhi.

La seconda sezione offre il commento di Rashi in lingua originale , che a causa della mia limitata conoscenza dell’ Ebraico non ho potuto pienamente apprezzare perchè senza traduzione.

La terza sezione offre invece il commento al testo , che ora andremo ad approfondire.

E’ infatti proprio il commento uno degli aspetti che contribuisce a distinguere nettamente queste edizione da tutte le sue concorrenti.

Il commento infatti attinge a piene mani da fonti e tradizioni Ebraiche solitamente di difficile accesso per un pubblico non di madre lingua , che offrono al lettore poco iniziato all’ Ebraismo una finestra sul mondo della Genesi con informazioni di solite ignorate nel panorama delle pubblicazioni disponibili in lingua Italiana.

Il commento mi pare risentire della forte impronta ideologica dell’ editore , anche se , a onor del vero , riesce quasi sempre a mantenersi su toni sobri e fruibili trasversalmente , tranne alcune poche eccezioni , imbattendosi nelle quali il lettore medio Italiano potrebbe provare un certo imbarazzo.

Trovo comunque che , per chi fosse come me alla ricerca di un maggiore insight sulle radici culturali del testo , il commento a quest’ opera rimanga una milestone di assoluto valore , che offre un nutrimento delizioso a chi si avvicina al Genesi affamato di conoscenza.

Il commento è ulteriormente impreziosito dagli approfondimenti costituiti da traduzioni in lingua Italiana di passi del Talmud , che offrono contenuti anche qui solitamente di difficile reperibilità per il lettore Italiano.

Una delle peculiarità più ambiziose dell’ opera sta proprio in questo : nell’ aver reso accessibili anche al lettore non Ebreo delle informazioni culturali solitamente riservate alla stretta cerchia dei lettori “che già sanno” .

Concludendo , il libro è secondo me un must have per qualsiasi studioso autodidatta della Bibbia Ebraica , soprattutto per chi desideri , oltre all’ apprendimento del testo originale , di compiere un vero e proprio viaggio sulle ali di questo testo, alla scoperta di orizzonti e collegamenti trascurati in altre edizioni.

Cerini Pablo

(c) 2016 Cerini Pablo

 

Seguimi: square-facebook-128 twitter-128 youtube-square-social-media-128

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...